Elezioni 2022, un vademecum in cinque punti

da | Mag 9, 2022 | News

Elezioni 2022: cinque punti per una comunicazione politica e pubblica libera dai discorsi d’odio

 

La Rete nazionale per il contrasto ai discorsi e ai fenomeni d’odio propone a tutti i candidati e le candidate alle prossime elezioni amministrative di giugno di fare proprio il vademecum per una comunicazione politica e pubblica libera dai discorsi d’odio.

Come dimostrano i monitoraggi periodici sull’uso e la diffusione di discorso d’odio online (come i Barometri dell’odio di Amnesty o le Mappe dell’intolleranza di VoxDiritti), e come raccontano le cronache – non solo quelle politiche – relative a casi di incitamento all’odio tanto verso avversari/avversarie politici/politiche quanto verso privati/e cittadini e cittadine, la presenza di hate speech nel discorso pubblico è sensibilmente aumentata negli ultimi anni, avvelenando sempre più il linguaggio e il dibattito politico. L’estrema polarizzazione del dibattito su temi sensibili (la pandemia, l’attuale situazione internazionale) ha inoltre incrementato la produzione e diffusione di discorsi d’odio, online e offline.

Consapevoli dei guasti che il discorso d’odio può produrre nel fomentare le discriminazioni e nell’invadere spazi di confronto democratico, e dando seguito all’analoga campagna lanciata nel settembre 2021 in occasione delle precedenti elezioni amministrative), la Rete nazionale per il contrasto ai discorsi e ai fenomeni d’odio chiede che nella comunicazione pubblica e istituzionale i candidati e le candidate, nonché i loro staff e social media manager, si impegnino a:

  1. Utilizzare linguaggi rispettosi delle istituzioni e dei cittadini/delle cittadine, con prese di posizione chiare contro le discriminazioni e i discorsi e i crimini d’odio.
  2. Evitare insulti e espressioni offensive, nonché linguaggi discriminatori o di incitamento all’odio verso individui o gruppi sulla base di caratteristiche razziali, etniche, religiose, sessuali e di genere, o di ogni altra caratteristica personale.
  3. Non diffondere (direttamente o attraverso le proprie strutture politiche) informazioni false o non verificate su interlocutori/interlocutrici e avversari/avversarie; evitare attacchi personali basati su stereotipi e pregiudizi.
  4. Creare un dibattito pubblico utile a chi ascolta, e rispettoso verso chi interloquisce; favorire un dibattito pubblico rispettoso nei confronti degli interlocutori e delle interlocutrici.
  5. Promuovere un utilizzo responsabile dei social network (sia direttamente sia attraverso le proprie strutture politiche), compresa la moderazione dei commenti dei/delle follower e la rimozione di eventuali espressioni d’odio o discriminatorie.

Rete nazionale per il contrasto ai discorsi e ai fenomeni d’odio

 

Per aderire compila il form al link di seguito: https://k45ajomuoqa.typeform.com/to/TGbRNtcg

 

Lista delle candidate e dei candidati aderenti alla campagna:

Gea Dazzi, candidata a Carrara per Partito Democratico

Loris Ferrero, candidato a Mondovi per la lista “Mondovì Coraggiosa”

Francesca Gislon, candidata sindaca a Padova per la lista civica “Francesca Gislon Sindaca”

Fabiana Battisti, candidata a Rieti per la lista civica “NOME”

Antonio Fregnan, candidato consigliere a Padova per la lista civica “Francesca Gislon Sindaca”

Maurizio Segato, candidato consigliere a Padova per la lista civica “Francesca Gislon Sindaca”

Francesca Granata, candidata consigliera a Padova per la lista civica “Francesca Gislon Sindaca”

Barbara Bagante, candidata consigliera a Padova per la lista civica “Francesca Gislon Sindaca”

Giuliano Pisani, candidato consigliere a Padova per la lista civica “Francesca Gislon Sindaca”

Elena Zamuner, candidata consigliera a Padova per la lista civica “Francesca Gislon Sindaca”

Gianfranco Stefani, candidato consigliere a Padova per la lista civica “Francesca Gislon Sindaca”

Claudio Cagnin, candidato consigliere a Padova per la lista civica “Francesca Gislon Sindaca”

Stefano Martinelli, candidato consigliere a Como per la lista civica “La Svolta Civica – Lista Minghetti”

Maristella Volpin, candidata consigliera a Padova per la lista civica “Francesca Gislon Sindaca”

Massimo Capitanucci, candidato consigliere a Padova per la lista civica “Francesca Gislon Sindaca”

Ariel Dello Strologo, candidato sindaco di Genova per la coalizione civica progressista. Al manifesto aderiscono anche le 13 forze politiche della coalizione

Aurora Galeazzo Hymeti, candidata consigliera a Padova per la lista civica “Francesca Gislon Sindaca”

Giulia Sbrignadello, candidata consigliera a Padova per la lista civica “Francesca Gislon Sindaca”

Nello Fierro, candidato consigliere a Cuneo per  la lista “Cuneo per i Beni Comuni”

Marco Bucci, sindaco uscente e candidato sindaco di Genova

Stefania Pezzopane, candidata sindaca a L’Aquila

Maria Amerio, candidata consigliera a Cuneo per la lista “Cuneo per i Beni Comuni”

Massimiliano Rosignoli, candidato sindaco a Sesto San Giovanni per la lista “Sesto Liberale e Democratica” (Azione, Italia Viva e +Europa)

Mattia Galdiolo, candidato a Padova per “Coalizione civica per Padova”

Walter Musillo, candidato sindaco a Taranto per “La Grande Alleanza per Taranto”

Marta Nalin, candidata a Padova per “Coalizione civica per Padova”